Programma conferenze

Sabato ore 10,00 Juan Miguel Artigas conferenza  “ciclidi del nord del Messico”

Ore 14,00 sempre Juan Miguel Artigas “ciclidi reofili dell’America Centrale”

Domenica  ore 10,30 Benoit Fighiera, Benoit Jonas, Laurent Picot  “bathyfolages au Tanganika” una conferenza su i ciclidi del tanganika divisi per ambiente  (rocce, sabbia, misto, ecc ) e tipo (predatori, erbivori , ecc. ). Belle foto e filmati ...hanno fatto proprio un gran viaggio ..il sogno di molti di noi

Puntiamo la sveglia alle 8.00,  il programma prevede la colazione nella solita “patisserie”….  Tè e croissant (non c’è niente da fare ...sono proprio bravi a farli ..che li abbiamo inventati loro ??? boh). Anche quest’anno un sole splendido ...mattina fresca ma con sole (ok il clima sta cambiando, effetto serra o qualcos’altro).

Arriviamo al “Centre Omnisports”, è abbastanza presto abbiamo tempo di fare un salto alla bourse. Speriamo di non vedere lo spettacolo dell’anno scorso .....MIRACOLO !!!!!!! le vasche sono tornate (non dico moltiplicate ), in buon numero ...se non ricordo male come nel 2007. Non ci sono ancora molti pesci ma le vasche ci sono (senza piante). Incontro Philippe Hotton che sottolinea ancora quanto è stato bello il congresso AIC ..... però detto da un francese ...(è belga....quasi francese), direi che sono complimenti che valgono doppio.

Andiamo alla conferenza di Juan Miguel Artigas: che dire ...dalle 10,00 a quasi le 12,45. Per fermarlo l’organizzazione minaccia di non dare da mangiare a nessuno !!!! semplicemente preso dall’entusiamo, foga o trance “agonistica”  per l’argomento, Juan Miguel non si ferma ...non avete idea di quanti fiumi, torrenti, laghi, lagune ci siano nel nord del Messico ....e quanti c.... di ciclidi vivono in quei posti (ovviamente ognuno con 2000 varianti cromatiche, o forse specie non descritte....boh...). Per descrivere un “competentissimo malato pesciofilo, non solo ciclidofilo”  direi che il profilo di Juan Miguel                   calza a pennello.

Non scherzo, lo sollecitano un paio di volte di accelerare o terminare  perchè altrimenti non si mangia........ma si vede che proprio gli dispiace.

Noi per il pranzo andiamo a cercare la “brasserie” dell’anno scorso. Mangiamo all’aperto ...rob da mat..... è un caldo incredibile, meglio .....

Nel pomeriggio arrivano Alessandro, Fabrizio (passano in auto mentre stiamo mangiando ....non trovano il “centre omnisports”), Enzo e Laura ed anche Fabio e Raffaella.

Conferenza delle 14,00 Juan Miguel Artigas “ciclidi reofili dell’America Centrale”.  Questa volta si vede che lo hanno minacciato ....sta nei tempi .....però che bella conferenza....con Sandra riconosciamo (anche nell’altra conferenza) qualche posto (Media Luna, cascate di Tamasopo e altri) che avevamo visitato nel 2002 con Juan Miguel, Francesco, Stefania, Paolo e Sabrina ...che viaggio, che voglia di tornarci.

Terminata la conferenza si torna alla bourse. C’è della mossa ...che sollievo. L’organizzazione ha messo su una specie di bar nel locale della bourse ....birra, bibite e ..una biere blanche veramente buona ...leggera, fresca ...è un caldo incredibile ...30°gradi !!!

Capitolo cena: questa volta non mi fregano .....ho prenotato dall’Italia il ristorante del magret de canard....è aperto !!

A cena siamo io Sandra e Marko, il presidente e il coordinatore per dovere istituzionale devono presenziare alla cena dell’AFC ......mi spiace, peggio per loro,  magret de canard strepitoso !!!!, per non parlare del dolce: tortino morbido di cioccolata ripieno di cioccolata  fondente fusa calda....... una libidine. Mangiamo all’aperto ...rob da mat.....

Domenica mattina, sveglia 8.00 per la colazione, ovviamente solito posto….

Prima dell’inizio della conferenza (che chiude anche la visita alla bourse che aprirà alle 13.45 per i soci AFC muniti di regolare tagliando .........) un giro alla bourse. Le vasche si sono riempite ... ci sono anche dei bei pesci. Molto Malawi.. (si lo so... sono i soliti pesci ....però è come tornare bambini in un grande negozio di giocattoli e continuano a piacermi molto), praticamente zero Tanganica, molto centro/sud america. Io sto vuotando tutte le vasche, cerco qualcosa che mi faccia tornare l’entusiasmo. I petro mi hanno rotto, non per colpa loro (sono dei “natural born black block”), è che nelle mie vasche non si possono tenere. Avete presente avere una lavastoviglie “rumorosa” in salotto ??? Niente da fare ci vogliono vasche più grandi delle mie, non mi posso lamentare mi è andata bene ..ma ora basta.

Non mi dispiacerebbe provare con i Geophagus, Seva ne ha di veramente belli (almeno dalle foto) ma necessitano di acqua con caratteristiche completamente opposte a quella che esce dal rubinetto di casa mia. Marko sostiene che con alcune specie si potrebbe provare ....però ...

Potrei ritornare al Malawi. Una bella vasca di coloratissimi e “moderatamente agitati” mbuna e con pochissime “pippe”. Sono molto tentato !!! o qualche bella Aulonocara o Protomelas ...un pò di quiete ..... In una vasca ci sono delle  A.Baenschi e 2 maschi di S.ahli veramente belli. Qualcuno può anche dire che sono pesci banali e comuni , ma mi piacciono un casino e poi invecchiando si torna bambini ....e quindi torno alle mie vecchie passioni.

Tra le vecchie passioni i “buratelli”(mastacembalus) , voglio provare a riprodurli ... qualcuno ha suggerimenti per non far loro divorare le uova ????

I centro americani hanno caratteristiche “petresche”: taglia e carattere forte, mi tengo i miei Labridens ...e stop.

Però quest’anno c’è gente e anche pesci (Philipp Hotton mi conferma che ci sono più pesci ma forse meno gente ....boh ....a me sembra bellissimo...rispetto a l’anno scorso).

Non segno i nomi dei pesci presenti in vasca, confesso: non ne ho voglia !!! Alessandro e  Fabrizio sono già in partenza, non aspettano la bourse: hanno pesci prenotati. Impacchettano e ripartono, buon viaggio. Incontriamo Juan Miguel e ne approfittiamo per salutarlo e uno scambio di foto (lo informo che i 6 labridens pescati nel 2002 (4 ancora vivi) hanno lasciato qualche erede in giro, meglio ... pare che a Media Luna non se la passino benissimo ...peccato)

Conferenza sul Tanganica dei tre “pazzi” francesi: bella,  fatta bene, belle foto e bei filmati.

Il nostro presidente sta lavorando per avere la stessa conferenza (o quasi) e relatori per il nostro congresso del 2012 (non so se è una notizia che si può divulgare !!!!).

Pranzo come l’anno scorso alla mensa del Centre Omnisports. Peccato che quest’anno si mangia male .......meglio il Mc Donald...tutto dire.

Andiamo alla bourse con molta calma. All’apertura delle 13,45 entrano i soci AFC muniti di tagliando verde (tessera socio) che io ovviamente non avevo con me ...ma dove c.... si prendeva ???  boh... arriviamo che è già aperta (da pochi minuti)

Il presidente è nella mia stessa situazione.... provo a questionare con i “controllori”  è mai possibile che quest’anno sono diventati così rigorosi ???....pare proprio di si !!! ovviamente l’unica volta che non ho la tessera ....

Si sfiora la crisi diplomatica....il presidente dell’AIC lasciato fuori ...non sia mai detto !!! ecco arrivare 4 tessere per Enzo, me, Laura e Sandra....le abbiamo dovute riconsegnare appena entrati, azz !!! che zelo ..............boh...

Entriamo, c’è un discreto numero di persone ....bene vado a fare un giro, ho qualche pesce da prendere per un amico.

Ecco le mie vasche Vichy:

vasca Vichy 2011 I:

Labidochromis caeruleus

Labidochromis perlmutt

Pseudotropheus tropheops red fin  (mi sa che ora è solo tropheops)

Pseudotropheus daktari (ora metriaclima)

Pseudotropheus saulosi

Mancano i demasoni o qualche cynotilapia e dopo sarebbe perfetta (per me)

 vasca Vichy 2011 II:

aulonacara baenschi

sciaenochromis ahli (alla vecchia),  (o fryeri) ..insomma ci siamo capiti

otopharynx selenurus

placidochromis phenochilus tanzania

o anche protomelas taeniolatus namalenje..ecc. ecc.

Mi guardo in giro, faccio qualche foto, non cado in nessuna tentazione (sto vuotando le vasche......me lo ripeto 10000 volte....ma non cado). Mi preoccupa Marko, forse lui cade in tentazione .... ha 27 scatoli,  una decina di secchi ......non vorrà riempirli .....

Li ha riempiti !!!! c....  la Golf Plus è un uovo ..m ricorda l’anno scorso: Alessandro, Fabrizio, Valerio e Erica. Questa volta rischia di tornare in treno la Sandra (o Marko), si preannuncia un ritorno “disagiato”  (ho foto che possono testimoniare il “sacrificio” di Sandra).    

Salutiamo Enzo e Laura,  per Loro Vichy è la prima tappa di una tournè che li porterà in Germania, Svizzera,  Olanda ....Marte... turismo ehh !! non pensate solo a pesci (se ci credete, io poco) !!!!!

Dai si riparte, quest’anno non c’è San Petronio (festa a Bologna) si rientra sparati a casa niente fermate a Lione .... una fermata per benzina e via. Fermata a Piacenza, appuntamento con Gianni che viene a prendere Marko. All’una siamo a casa. E’ finita, che dire ???  molto meglio del 2010, ho rivisto gente, vasche, pesci , l’anno scorso è stata una tristezza ....quest’anno più entusiasmo  ..dei “malati” ce ne sono ancora .....(il “negozio di giocattoli”  ha riaperto, ora, si tratta solo di tornare bambini)

Però, ora che mi ricordo,  non so dove è il congresso AFC il prossimo anno .....penso a Nancy,  (non è che sto “guarendo” io).

 

{gallery}vichy2011{/gallery}